OGGI E' STATA TOSTA

Vas, non ho mai corso così tanto! 

Oggi sono riuscita a correre 35K (20K + 15K) come avevamo programmato.

Stamattina mi sono svegliata, colazione come sempre e poi sono partita da casa per raggiungere la piscina di Abano, prima tappa 15K. Arrivata in piscina ho aggiunto altri 5K, li ho fatti con Sabri, anche lei si sta allenando per l'Ironman, e così è stato più facile completare i 20K. Dopodiché il nuoto e infine la seconda parte di corsa, i restanti 15K, direzione casa.

KM dopo KM ho sentito la fatica sulle gambe; ci sono dei momenti in cui rallento perché sono stanca, sento il peso sulle gambe ma non voglio fermarmi e camminare, piuttosto rallento, poi mi distraggo e penso ad altro, e riparto con il mio ritmo.

Tanta fatica eh... più aumento la distanza e più inizio a capire quanto è importante la preparazione per un IRONMAN, quanti km devo ancora fare sia di corsa che di bici e quanto devo prendere confidenza.

Gli ultimi 3gg sono stati impegnativi per gli allenamenti, ripetute da 3.000 mt in corsa, lungo di bici e infine la giornata 'tosta', tuttavia sento che il corpo recupera bene. Ho anche iniziato ad integrarmi meglio, a mangiare di più in bici e a prendere qualche gel in corsa, anche queste cose mi aiutano a non arrivare stremata.

Ora inizia la settimana di scarico 'forzata', sono di nuovo in partenza per la Cina per lavoro. Per quanto sarà possibile cercherò di fare qualche corsa e se il tempo è poco almeno qualche esercizio di rafforzamento. Torno domenica e spero di smaltire presto il jet-lag, fra due settimane c'è la maratona e dobbiamo anche decidere in quanto farla ;)

VAS

 Ciao Ele, ho letto che sei arrivata e che il viaggio è andato bene, intanto recupera il fuso orario e non pensare ad allenarti questa settimana, riposo fisico ed anche mentale, TI tieni tutte le energie e recuperi tutte le energie per quando torni!!

Eh si queste ultime settimane sono state “TOSTE” ed impegnative, del resto sei arrivata a correre i 35 chilometri, anche se spezzati, per la prima volta, e poi si può anche dire spezzati “un corno” perché nuotare per un’ora e mezza dopo aver corso 15/20 chilometri prima di correre un’altra volta altri 15 chilometri non è che non si senta, si sente eccome!!!

In una ora e mezza di nuoto hai sempre fatto minimo-minimo quasi 4500 metri che non sono una distanza semplice, che non sono una misura che facevi costantemente negli ultimi allenamenti perciò la fatica si somma a fatica, sei stata brava a fare sempre tutto!

…. vai a dire ad un podista, solo podista, di fare un allenamento di 35 chilometri spezzato con un’oretta e passa di nuoto e sentiamo cosi ci dice ….

La parte più interessante di questi allenamenti la stai scoprendo sa sola, di volta in volta, è la stanchezza, ma di volta in volta stai anche scoprendo che l’unico modo per affrontarla è solo e soltanto l’allenamento continuo, graduale, costante, qualche volta infinito, è quasi semplice se non fosse che quello che stai facendo è veramente sacrificio puro!!

Ma stai sicura, quello che succede all’arrivo di un IRONMAN sarà solo tuo ed impagabile!

Per questa settimana cerca di riposarti, lo so che stati lavorando e che gli impegni saranno continui, ma goditi l’albergo dopo il lavoro, quel po’ di tempo libero che avrai, alla sera ordina una bella cena, affogati nelle colazioni ….

Se come hai ipotizzato avrai sabato 19 libero cerca di usarlo per fare un allenamento del genere: corri per 20/21 chilometri, fai 8/10 allunghi da 100 metri, recupero 100 metri, e corri per altri 5/6 chilometri, sicuramente lo potrai fare nel modo più tranquillo possibile, ti libererai dalla settimana di lavoro asfissiante, ti riprenderai il tuo spazio, ti preparerai per il ritorno.

Quando ritorni, recuperato il fuso orario, faremo una settimana PRE MARATONA:  una corsetta aerobica di almeno un’ora ed un quarto ad inizio settimana per ricordare come è la corsa, un po’ di bici o rulli il mercoledì, il giovedì niente ripetute sui 3000, ma delle ripetute sui 2000, solo tre con qualche allungo da 100 metri alla fine, quanti? sei allunghi da 100 metri con recupero 100 metri epppoi la preparazione della maratona sarà finita …

Il sabato prima di Pasqua niente corsa, fai tutto il nuoto, un’ora e mezza, quello che prevede il programma, ed alla fine un’oretta ed un quarto di bici con un rapporto agile, 52 x 17, qualche allungo da 10”/15”con il 53 x 15 per sentire come stai, anzi per sentire come “sta’ la gamba” epppoi a casa, divano!!

Domenica di Pasqua corsetta: 30 minuti perché non puoi lasciare il tuo “motore” senza fargli fare qualche “giro”, non ti preoccupare sabato e domenica non ti stanchi di certo a fare questo, ti farà solo bene.

e finalmente lunedì 28 MARATONA!

La settimana prossima CI raccontiamo di come ti sentirai a correre una maratona con la  preparazione che hai, DI dove dovrai stringere un po' i denti, DI quello che ti passerà per la testa e poi decidiamo in quanto correrla "LAMARATONA"!