FRATELLO VENTO

In questo periodo mi sento bene in corsa, non mi sembra nemmeno vero dato che è sempre stato il mio tallone d'Achille...

Devo dire che gli allenamenti di corsa lunghi non li avevo mai fatti finora se non occasionalmente, invece in questo periodo sono costante con le tabelle e ho allungato la distanza e il tempo, sento la differenza. Più corro e più prendo confidenza, mi immagino il movimento delle gambe, la spinta... mi domando se va bene, se tengo il ritmo e se mi sento a mio agio con il respiro. Bellissime sensazioni! Anche quando corro piano piano dopo 90/100km di bici da corsa.

Un'altra bella sensazione che sto scoprendo è nuotare senza pensieri, chiudendo gli occhi ogni tanto. L'ho fatto sabato mattina durante l'allenamento. Io e gli altri 5 miei compagni di squadra che faremo l'IRONMAN (Sabrina, Stefano e Michele al Challenge di Venezia, mentre io, Roby e Massimo a Klagenfurt) possiamo usufruire di mezz'ora in più della corsia di nuoto e nella parte finale dell'allenamento ho fatto due serie da 800mt 'spensierata'. Sono vasche fatte senza pensare se stavo andando forte o se andavo bene; non ho pensato alla tecnica ma solo alla sensazione di scivolare nell'acqua (grazie Stefano per il consiglio).

Sono un po' "stanchina", certo, ma penso più perché come tutti gli age-group devono incastrare vita lavorativa, vita personale e allenamenti. Ma al tempo stesso queste fatiche non le sento più come un peso ma come una carica di energia.

Questo sabato e domenica è stato molto istruttivo per la bici, sia per gli esercizi che ci hai insegnato che per la compagnia. Entrambi i giorni c'è stato un po' di "simpatico" vento... vento ... contro durante le volate, vento .... contro nelle ripetute, vento .... di lato sull'argine, ma questo vento .... viene mai a favore??? Le gambe faticano a spingere... ahi ahi ahi...

Ogni tanto, durante gli allenamenti, immagino come potrebbe essere a Klagenfurt il 26 giugno... Devo arrivare preparata per riuscire a completare la gara, la strada è ancora lunga...

 

VAS

 

Si, si, la strada è lunga, ma è quella, allenamento e allenamento, muscoli e discorsi, fisico e testa insieme, amici per la pelle, inseparabili!

Gli allenamenti che abbiamo provato sabato dovranno essere ripetuti sempre quando toccherà la tecnica di bici, fino ad arrivare alle quattro ore; è importante il riscaldamento, almeno 40'/45', è importante la parte centrale di lavoro ed altrettanto importante il "defa" per far memorizzare al fisico che quello che facciamo ha un valore diverso, non è tutto uguale!

.... nella parte centrale del lavoro dovremo riuscire a fare volate cortissime di 15/20 secondi con recuperi molto lunghi di 4/5 minuti su una distanza di 2/3 km da ripetere per almeno tre volte edintervallando sempre 10/15 minuti di recupero;  ..... e poi la parte di "cronometro", ci daremo e ci diremo come esercizio di fare un pezzo di strada con una velocità ed un rapporto ben definito, l'esercizio è questo, DIRSI che in quel periodo ed in quel particolare momento dell'allenamento a quando possiamo "andare", per quanto tempo possiamo tenere una certa velocità, confrontare quello che avevamo in mente con quello che riusciremo veramente a fare, è importante sapere come funziona la "nostra/macchina/uomo/donna" ; ...e poi le volate in discesa con rapporti cortissimi, sabato non avevamo tanto "spazio, ma la prossima volta la discesa sarà più lunga, salire sopra la discesa e buttarsi giù a tutta con rapporti molto duri ci aiuterà a sopportare, quando sarà il momento, delle salite interminabili e far fronte alla solita stanchezza che cercherà sempre di darci compagnia; ... e poi per ultimo le variazioni di ritmo e di rapporto nelle salite in bici,  prenderemo una salita un po più lungadi quella di sabato, la faremo con un rapporto il più agile possibile ed ogni 100/150 metri scaleremo di uno/due denti, ci alzeremo sui pedali e faremo dei scatti in salita di 10/15 secondi, per tre o quattro volte, M.I.C.I.D.I.A.L.E. ma super allenante, .... e come sempre la discesa ci aiuterà a recuperare ....

Bene, per sabato pomeriggio prossimo sei "apppposto" dopo l'ora e mezza di nuoto, è bello aver provato a superare i 4250 metri di nuoto, o no ? ...  ...  ti concentrerai sulla bici, ma adesso veniamo a questa settimana, per stasera niente TEST, lo teniamo per il primo lunedì dopo la settimana di recupero, oggi fari le ripetute visto che questo fine settimana non hai coso tanto ... ripetute brevi e veloci oggi, corsa aerobica domani sera e variazioni di ritmo con salita finale, tutta la salita fino al parcheggio, a San Daniele.

Dai Ele, ti vedo e ti sento bene, non sarai mai sola, sabato e domenica c'era con te "fratello vento", domani sera a San Daniele ti farà sicuramente compagnia "sorella Luna" ... ebasta così .... , non voglio scomodare troppo San Francesco e poi io con il saio non sto proprio bene!