SANTINI TRIO BIBIONE - GARA SPRINT!!!

santini+trio+bibione.jpg

Ciao Vas,

ma che bello! certe volte è proprio bello godersi queste soddisfazioni!! 4° assoluta al triathlon sprint di Bibione, una gara veloce per il percorso multilap, ma con qualche difficoltà per il primo tratto di mare mosso e questa santa pioggia che oramai ci sto facendo l’abitudine…

Avevo voglia di fare la gara, pioggia o no, quando mi ritrovo all’entrata in zona cambio e alla partenza sento che non vedo l’ora di partire e che non vedo l’ora di gareggiare!

I problemi ci sono per tutti, mare mosso, bagnato, freddo, correnti, fuori rotta… ci sono talmente tanti imprevisti che non si sa mai come andrà a finire la gara, ma questo è anche il bello del triathlon, di mettersi in gioco e di fare esperienza!

Questa volta è andata bene (anche se un paio di c***te le ho fatte lo stesso…), quindi mi tengo questa bella energia addosso perché mi servirà soprattutto per affrontare le prossime settimane di allenamento in vista della preparazione del C.I. di Iseo … (ho visto che ti sei divertito a pensare i prossimi allenamenti … … …)

Ci siamo Ele,

arriva la gara più importante della stagione su distanza olimpica, ti chiedo di restare concentrata per altri 45 giorni e poi sarà VACANZA, 45 giorni per pensare ogni giorno a quel podio che ci poniamo come obbiettivo, vada come vada, ma almeno ci proviamo …

Adesso abbiamo rivisto tutto, gli allenamenti del martedì resteranno sempre con lo stesso schema, ma se prima i minuti di corsa media erano 5 nelle prossime settimane diventeranno sempre meno, se i minuti di corsa veloce erano 1 nelle prossime settimane diventeranno 2 e poi diventeranno 3, se i recuperi erano di 4 minuti un po' alla volta diventeranno sempre meno, fino a solo di 1 minuto, il tempo di allenamento a parte il riscaldamento ed il defaticamento resterà sempre lo stesso, anche qui cambieranno le ripetute, sempre di più, dovrai correre sempre più veloce in allenamento e dovrai recuperare sempre di meno……, come detto nello scorso blog tutti i prossimi allenamenti li farai a “sensazione”, per 45 GG ti toglierai orologi, cronometri ed altri aggeggi … imparerai a conoscerti sempre di più…

Tutto il resto lo abbiamo già scritto, ma sempre perché andrai a “sensazione” la nostra “tabellina di allenamento” cambierà comunque ogni settimana, seguiremo il più possibile gli umori, le emozioni, niente sarà fisso e niente sarà ferreo!

Quello che sicuramente dovrai recuperare sarà la tecnica di bici, andrai a Baone a fare le ripetute in discesa, andrai a Roccolo a fare la salite dalla parte di Torreglia per “capire” che la salita di ISEO ci assomiglia, andrai sulla salita di “Villa Dei Tigli” per vedere, forse è meglio dire per “sentire”, come si fanno i tornanti non da seduta sulla sella ma alzata e “fuori sella” per provare che le gambe che pizzicano e pungono …

Ultima: LE VOLATE, alla prima occasione faremo qualche volata, io ti farò da treno e da gregario, stabiliremo un immaginario traguardo e ti insegnerò che negli ultimi 50 metri di una gara NESSUNO ti dovrà superare e passare davanti, in una volata non c’è una seconda occasione

45 giorni tutti tuoi Ele.