Aste, linee, punti... LA GRAMMATICA DELLA CORSA !

Ciao Vas!

sabato abbiamo dedicato 1 ora alla mia TECNICA DI CORSA e devo dirti che non vedevo l’ora di affrontare questo argomento, anche se non pensavo minimamente di partire dalle braccia e testa!!!

Sapevo che qualcosa non funzionava bene, ma averlo verificato sul campo con degli esercizi è stato scioccante!!!

Mi hai fatto fare 1h di prova di corsa in piano e poi su una breve salita/discesa con qualche ripresa video e già abbiamo visto i punti più importanti su cui lavorare, l’oscillazione tra il braccio dx e sx è diversa, il collo si muove un po’ troppo, un po’ come un cammello come hai detto tu (…) e infine gli esercizi che mi hai fatto fare muovendo un solo braccio e poi l’altro in salita e discesa, braccia lungo il corpo, palmi rivolti verso l’alto…. varie sensazioni che mi hanno fatto proprio capire che qualcosa non funziona, infatti cambio decisamente ritmo e rallento se corro solo con il braccio sx, è quasi un peso che mi porto dietro (poverino il mio braccio sinistro… si vede che non ha ancora tanta voglia di correre…)

Comunque, scherzi a parte, oggi ho corso e ho già iniziato a pensare ai miei difetti mentre correvo. Ci vorrà un po’ di pazienza e altre sedute di verifica, ma intanto abbiamo capito cosa non funziona nella parte alta del corpo..

ah! stessa cosa secondo me la percepisco anche nel nuoto, ieri sera ad allenamento ci pensavo… sto cercando di mettere in primo piano il braccio sx e di renderlo più importante, così acquista fiducia! ;)

Brava ELE,

sabato mattina in poco tempo abbiamo evidenziato una parte del tuo mondo/corsa da migliorare, non pensavo nemmeno io di notare con così evidenza le altezze delle mani e gli incroci dei gomiti così diversi, il collo e la testa “tutto-insieme-che-dondola”, adesso l’esercizio e LA TECNICA DI CORSA non sarà più una “noia-pallosa”, ma il giusto e SACROSANTO completamento della tua figura di atleta.

La parte più importante della mattinata è stato come sempre prendere consapevolezza del proprio corpo e di come si usa, TI RICORDI L’ATTENZIONE MENTALE delle prime sedute di yoga, adesso la metteremo in pratica nella tua corsa, quando sarà, …. correrai al meglio della tua forza, della tua potenza e del tuo entusiasmo, quando sarà, …. non sprecherai niente della tua forza, della tua potenza e del tuo entusiasmo!

ATTENZIONE MENTALE!

Fra un paio di settimane ripeteremo, ci concentreremo nella parte sotto la vita, anche, cosce, polpacci, caviglie, troveremo sicuramente qualcosa su cui lavorare e naturalmente migliorare.

… ma gli impegni si accavallano, adesso studiamo per bene il tuo TEST DI SOGLIA della settimana scorsa, gli appunti del medico che l’ha fatto, e le possibilità che aver monitorato il tuo MOTORE CI DARÀ’ PER TUTTI GLI ALLENAMENTI FUTURI …

MA quell’incontro lo racconteremo la prossima volta …