SONO PRONTA PER L'IRONMAN?

SONO PRONTA PER L'IRONMAN? 

 Mi sono trovata a scrivere questo messaggio domenica sera ad una cara amica che mi ha chiesto come sto e se mi sento pronta per l'Ironman:

 "Con oggi ho fatto l'ultimo allenamento impegnativo, ora inizio a fare scarico, così mi posso rilassare un po' e pensare solo alla gara, in queste ultime settimane ero più concentrata a incastrare gli allenamenti... . Cmq sono tranquilla, mi immagino li' a Klagenfurt a fare la gara, mi sembra quasi di non andare a fare triathlon... è più un viaggio... devo dire che è vero che la testa fa la sua parte... è stata quella più dura da allenare in questi ultimi mesi.. quando non ce la fai più e dentro di te dici "dai scendi da questa bici che è già 5h che pedali senza scendere..." o tipo.. "basta vasche e ripetute lunghe"... beh... penso faccia parte del gioco... questo x dire che non è stato sempre facile, anche perché non abbiamo sempre l'umore a mille e alla fine l'allenamento bisogna farlo lo stesso".

 Mancano solo 2 settimane Vas, davvero poco!!! Oramai la preparazione e' finita, restano solo le ultime due settimane di scarico in cui faro' riposare i muscoli e rilasserò la mente. 

Due settimane per rileggere le mie, anzi nostre, avventure sul blog, per ripensare a tutte le belle sensazioni durante gli allenamenti, le tue "varianti" alle tabelle e quelle in gara (tipo partire da ultima... Ancora mi viene da ridere....). Mi sono proprio divertita!!!

Il tempo non mi e' volato, ricordo tutti, ma TUTTI, gli allenamenti; non mi sono scritta in un'agenda quello che abbiamo fatto, ma se riguardo le tabelle e leggo l'allenamento, mi ricordo subito di come stavo quel giorno, a cosa pensavo, chi era vicino a me, dove sono andata e a chi mi ha regalato delle belle parole di supporto per questa preparazione.

Alla FATICA ci si allena, non e' mai dolore, anzi, diventa quasi piacere perché si riesce a gestirla, domarla, farla propria, e allenamento dopo allenamento si migliora, si affrontano le difficoltà e ci si prepara al livello successivo. Il giorno dell'Ironman sicuramente farò tanta fatica, ma e' stato bello quando la settimana scorsa, mentre correvo a ritmo sostenuto, due persone mi hanno fermato lungo il percorso per chiedermi delle indicazioni, mi sono fermata di colpo per dare indicazioni e non ero per niente affannata (wow!), sembrava non avessi corso fino a quel momento.

Ora voglio ripercorrere tutto quello che ho fatto, le sensazioni più belle e anche i momenti più difficili, porto TUTTO e TUTTI a Klagenfurt!!!

VAS

Bene Ele, proprio bene!

Restano due settimane all’IM, quello che si poteva fare l’hai fatto Ele, il fisico è allenato, questi giorni li userai per ripercorrere la gara per come pensi che dovrebbe essere e per preparati anche a cambiare qualcosa in “corsa” se serve, qualche volta in gara non va come si pensa dovrebbe andare, ma se vuoi proprio saperlo PER ME È QUESTO IL BELLO DELLE GARE ….  perciò goditi la giornata, appena partita per l’IRONMAN SI APRE UN MONDO NUOVO.

….. hai visto quanto e “quanto tanto” è cambiato in questo otto mesi, solo un particolare dei tanti, nei primi blog eri in attesa di qualcosa che ti dovevo dire e che doveva succedere, adesso un po' per volta quella che indirizza e che scrive di più sei tu, non aspetti più che qualcosa debba succedere, ma lo fai succedere, sei tu quella che da i tempi, che da la fermate e le ri-partenze, SE DEVO ESSERE SINCERO MI MANCHERÀ TUTTO DI QUESTI MESI PERCHÉ ANCHE PER ME È STATO TUTTO NUOVO, DA PARTE MIA HO TUTTA QUESTA ESPERIENZA, DI CUI SARÒ SEMPRE ORGOGLIOSO, CHE DOVEVO COMUNICARE A QUALCUNO, ECCO, È STATO UN PIACERE ANCHE SOLO PENSARE E CERCARE DI TRASMETTERLA,  È STATO BELLO SENTIRTI CHIEDERE A NOVEMBRE, VAS MI ALLENI E NON VAS PREPARAMI LE TABELLE CHE DEVO FARE QUELLA GARA ….. E CIAO ...

Adesso sei più forte in tutti i sensi, non avrai più paura che le salite “si allunghino” quando le fai e che le strade “si spostino” se ci corri sopra, puoi vederti come sarai in gara e lucidamente PARLARTI ED AFFRONTARE TUTTO!

Dai Ele, lo sai fare!

180km

image.jpg

Anche io ho visto apparire per la prima volta il numero 180 nel mio contakm della bicicletta! Soddisfazione! Cioe' sono arrivata sotto casa con 179km, poi... Vuoi non fare conto tondo? Ho fatto il giro del quartiere per fare conto tondo. 

Questo e' successo domenica, ho pedalato per circa 6h 30', c'e' stato il sole, il vento, la pioggia, la pioggia e il vento insieme, un po' di freddo... Fame, sete... Si devo mangiare di piu' in bici!!! Me lo dico sempre ma non sempre lo faccio...  

Dopo i 180km ho corso 10', aveva cominciato di nuovo a piovere e ne avevo gia' presa abbastanza di pioggia. Le gambe stavano bene, un po' affaticate, ma sinceramente pensavo peggio. Poi ieri sera mi e' salita un po' di stanchezza e anche un po' di fame. Ho trascorso una serata serena e in compagnia, mangiando, e facendomi passare la stanchezza.  

Sabato invece e' stata una GIORNATA DI QUELLE CHE RICORDERO' ANCHE DOPO L'IRONMAN!!!

E' stata la giornata prova SVEGLIA-PARTENZA PRESTO-ALIMENTAZIONE IRONMAN.

La notte precedente sono andata a letto con la convinzione che l'indomani avrei gareggiato a Klagenfurt, quindi ho puntato la sveglia alle 4, e per il fermento mi sono pure svegliata a mezzanotte e all'1 di notte, pensando che fossero gia' le 4... Per fortuna no, poi sono riuscita a dormire bene.

Alle 4 sveglia, colazione come il solito, poi mi sono cambiata, preparato la borsa e le cose che mi servivano, o girato per casa per stare sveglia, ho pensato al mio programma della giornata.  

Alle 7 sono partita con la bici da casa, direzione Colli Euganei, ho fatto qualche salita, in bici alle 8 di mattina sui colli non c'era nessuno, ma dalle 8:30 hanno iniziato a popolarsi di ciclisti. Bellissimo pedalare di prima mattina, era tutto silenzioso e incontaminato.

Dopo 3h circa di bici sono tornata a casa, preso la borsa per il nuoto e sono andata in piscina per 1h 30'. Durante la bici e dopo il nuoto ho mangiato come se fossi all'Ironman, cioe' barrette, un pezzetto per volta a distanza di un tot di tempo, come sono abituata a fare in bici, SABATO ERO IN GARA, in un certo senso. Pomeriggio ho fatto i miei giri e le cose da vita normale, poi alle 17:45 ho corso 30', lo so dovevo fare 1h, ma pioveva forte, e sono rientrata prima.

Alle 18:15 avevo finito la mia PROVA, che devo dire e' stata un'esperienza pure divertente!!! 

Un po' ho capito cosa significa stare in piedi tutto il giorno con questa alimentazione e cosa significa essere in movimento dopo essersi svegliati alle 4!!!  DA PROVARE!!!!!! Che poi sabato ho fatto 4000mt di nuoto, 70km in bici e 6km di corsa... Ben lontani dalla somma dei 3800 mt di nuoto+180km di bici + 42km di corsa!!!

Il giovedi' lo sto tenendo come allenamento di corsa principale, con ripetute 'importanti', in vasca, dopo la corsa, entro piu' spensierata, faccio le vasche per rilassarmi e distendere i muscoli.

i primi giorni della settimana invece sono stata ferma, avevo bisogno di recuperare un po' di energie dopo il w/end scorso che e' stato provante. Anche se abbiamo scoperto che avevo il freno tirato sulla ruota della bici e che ho fatto una fatica incredibile, le mie gambe e la mia testa erano al limite. I momenti NO ci sono e ci saranno ancora, ho accettato anche questi, fanno parte del gioco !!! La possibilita' di fare questa esperienza e la passione che ci sto mettendo vanno oltre, ben oltre!!! 

VAS

......  l'unica cosa che mi dispiace è che non è stata " mia l'idea " di correre con il freno tirato sulla ruota della bici, ma adesso me lo segno, anzi scrivo che le prossime gare di allenamento si possono fare con ENTRAMBE le ruote con il freno tirato e giusto per farla più difficile sgonfierei la gomme a tre atmosfere ......

..... a parte gli scherzi BENE TUTTO, dai Ele.

ULTIMO JOLLY

ULTIMO JOLLY

Mi sono giocata l'ultimo jolly Vas... Ne avevo tre a disposizione ma questo fine settimana ho sentito la stanchezza della gara di domenica scorsa e...

PARTIRE DA ULTIMA?!

Caro Vas, devo dire che mi hai proprio confezionato una bella sorpresa dicendomi di partire per ultima alla prossima gara, il triathlon medio di Volano del 17 Aprile.

All'inizio mi veniva da ridere, sembrava talmente strana questa variante, partire per ultimi ad una gara di triathlon??? Poi ho ne ho capito il senso e OK, affare fatto, partirò per ultima, aspetterò che tutte siano in acqua e che abbiano iniziato a nuotare. Al momento è facile a dirsi... quando sarò lì, fischio di partenza e un po' di adrenalina in corpo, beh forse sarà più difficile...

Gli allenamenti procedono e sto accumulando sempre di più chilometri, non è solo la mia testa che me lo dice ma anche le mie gambe e il mio corpo. Proprio oggi, dopo un allenamento 'combinato' di bici da 120km e di corsa da 10km con Davide e Riccardo, sono state le mie gambe a rendersi conto che stavo passando dei miei limiti.

La preparazione è iniziata a Novembre e ora ho oltrepassato la metà degli 8 mesi di preparazione. Le tabelle si fanno più 'interessanti', sento che è il momento di dare di più e di prepararmi al meglio, anche se qualche volta inizio a sentire un po' di stanchezza per l'accumulo degli allenamenti.

Vas

 La stanchezza che conoscerai negli ultimi chilometri di un Ironman sarà sempre superiore a quella “subita” in qualsiasi allenamento che farai ……. perciò bene la stanchezza di sabato e la stanchezza di oggi, bene la confidenza con questa parola che chiami stanchezza, bene che la stanchezza TU la senta solo alla fine dell’allenamento ……..

………. e la fine dell’allenamento di sabato erano due ore di corsa con quella serie di variazioni di velocità che lasciano il segno, con il nuoto a fare DA contorno, con ancora addosso le ripetute da tremila di giovedì, con la tecnica di bici di venerdì e con forse un po’ di “pensiero” per il combinato di oggi!

Bene che la stanchezza TU l’abbia sentita solo alla fine degli allenamenti, ma è SICURO, CERTO E NATURALE per i grandi allenamenti che stai portando avanti, non poteva essere diverso!

Domenica Volano, ….  partire da ultima ti permetterà di non badare a nessuno, a costo di essere più antipatico del solito, ti chiedo di pensare solo a te stessa, niente e nessuno ti dovranno distogliere da un obbiettivo: il traguardo, il prima possibile, il più velocemente possibile.

Concentrazione in tutta la gara, per ogni ragazza da superare e superata, per ogni giro di boa da fare e fatto, per ogni transizione in T1 ed in T2da fare e fatto, per ogni cambio di rapporto prima di una curva e per ogni rilancio dopo una curva, per ogni ristoro, per ogni sorso di acqua da bere, CONCENTRAZIONE SU TE STESSA vorrà dire concentrazione su tutto!   

Oggi porca miseria mi sono dovuto svegliare presto, ho preso l’occasione che partivate vicino a casa e mi sono “attaccato dietro” ….  dovevo vedere dal vivo questa nuova bici da crono come và veloce, dai stai bene in bici, smettila di lagnarti, è perfetta, ancora due/tre allenamenti e non ci baderai più alla nuova posizione, tieni conto che in un Ironman quei tre/quattro secondi che guadagni a chilometro alla fine saranno minuti.

.. a proposito di svegliarsi presto, adesso non voglio proprio rompere con novità, che già domenica prossima devi partire ultima, ma un po’ te lo avevo già accennato, ma mi sa che una? due volte? IN QUALCHE PROSSIMO FINE SETTIMANA ti toccherà svegliarti alle QUATTRO, si alle quattro di mattina, è l’ora che si svegliano gli Ironman se vogliono fare colazione, se vogliono arrivare in orario alla sette per la partenza, se vogliono essere pronti per fare quello per cui si sono allenati per mesi, ecco nelle prossime settimane ti allenerai anche a svegliarti presto, anzi molto presto, con la testa che ti gira, con la bocca impastata, con la poca voglia di fare colazione, con tante novità da conoscere …. ma di questo parleremo bene fra una decina di giorni, fatto Volano.

Adesso concentrata, sei di gara, dai Ele!